Per ricevere ulteriori informazioni vi preghiamo di compilare il modulo qui sotto oppure di scrivere direttamente a info@ecocasavacanze.it.

*I campi indicati con l'asterisco sono obbligatori.



HOME PAGE>COSE DA VEDERE IN SICILIA>PALERMO>PIAZZA SETT'ANGELI

Piazza Sett'Angeli Palermo

Piazza Sett'Angeli
La piazzetta dietro l’abside della Cattedrale è oggi nota per la terribile strage del rifugio nel 1943. Pochi sanno che il nome deriva dalla chiesetta dei Sett’Angeli che vi esisteva già nel 1248. Chiusa per mancanza di loro devozione, fu adibita a scuola di canto. Il canonico della Cattedrale Tommaso Bellorosso, entratovi nel 1516, “si accorse esservi in un muro vestigia di pittura … con un poco d’olio fece ravvivare i colori, e allora apparve essere l’immagine dei Settangeli assistenti al trono di Dio” (GASPARE PALERMO, Guida istruttiva per Palermo e i suoi dintorni, riprodotta nel 1858, p. 621). Vi erano su tre ordini: 1. Creazione del mondo e degli angeli, Lucifero e Michele davanti al trono, 2. Michele caccia Lucifero, cacciata di Adamo ed Eva, Abramo davanti ai tre angeli, 3. I sette angeli con nomi e simboli (ANTONINO MONGITORE, Il Monastero dei sette Angeli, Palermo 1726). Tanta fu l’impressione che la nobiltà palermitana si riunì nel 1523 nella Confraternita dei Sette Angeli, detta Imperiale, perché volle iscriversi lo stesso imperatore Carlo V. Della chiesa, riaperta al culto e abbellita dal vicerè Ettore Pignatelli, divenne rettore padre Antonio Lo Duca di Cefalù. Questi cominciò a raccontare, nel 1541 e poi nel 1555, che gli sarebbero apparsi i Sette Arcangeli e gli avrebbero chiesto di avere costruita a Roma una chiesa sul sito delle Terme di Diocleziano. Le sue insistenze, che gli procurarono il soprannome di “lo scemo delle Terme”, furono esaudite infine da Pio IV dei Medici, che con bolla del 27 luglio 1561 incaricò di costruire ivi una Chiesa a S. Maria degli Angeli, l’odierna basilica di piazza Esedra, addirittura Michelangelo ottantaseienne, che ne redasse il progetto. Morto però il 18 febbraio 1564 i lavori furono proseguiti dal suo allievo, Jacopo del Duca, nipote del prete cefaludese. Nel dipinto sull’altare maggiore la Madonna è attorniata dai sette Angeli, come appariva, secondo la più antica tradizione bizantina dell’iconografia angelica, nel mosaico della volta dell’altare maggiore in S. Marco a Venezia nel 1543. In S. Maria degli Angeli ad Assisi si trova Dio tra sei angeli e il settimo in ginocchio dinanzi alla Vergine.
Il fatto strabiliante e poco noto è che anche nella Cattedrale di Palermo nella Cappella dedicata al Beato Pietro Geremia, a destra, si trova una tela che li raffigura, di autore ignoto. È prescritta l’invocazione quotidiana con sette Gloria, una visita una volta all’anno in Cattedrale portando sette fiori bianchi in loro onore e recitando la seguente preghiera: “O gloriosi Sette Arcangeli che siete come sette lampade che ardono dinanzi al Trono dell’Altissimo e a cui è affidata la nostra tutela, liberateci da ogni male, allontanate da noi l’azione di satana, implorate Dio Misericordioso per noi e fate che possiamo un giorno contemplarLo eternamente insieme a voi. Amen”.
La tela riporta: AL CENTRO, Michele, Vittorioso, con lancia e vessillo; A DESTRA, al suo fianco Geudiele, Remuneratore, con corona e flagello, accanto a lui Raffaele, Medico, con una pisside di aromi medicinali, per mano il piccolo Tobia; in alto, Barachiele, Adiutor, con serto di rose da distribuire; A SINISTRA, al suo fianco Uriele, forte Compagno, con spada e fiamma; accanto Gabriele, Messaggero, con specchio di diaspro e fiaccola; in alto Sealtiele, Orante, raccolto in preghiera.
Usati in astrologia e invocati talvolta anche in riti magici, soprattutto Uriele, il loro culto fu ristretto nel Concilio di Laodicea (360 d.c.) solo ai tre Arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele. Dopo l’eresia della iconoclastia (726-730) e la distruzione di tutte le immagini, il Concilio di Nicea (735) ne ristabilì il culto, ma in seguito al loro uso idolatrico nei concili di Roma (745) e d’Aquisgrana (789) si proibì esplicitamente sotto pena di scomunica di dare qualsiasi nome agli altri Angeli e si giunse ad imbiancare le loro immagini, come dovette avvenire nella chiesetta di Palermo.
E oggi? La Chiesa accetta il culto, ma … con somma prudenza e discrezione, dati i rischi di New Age, Esoterismo e Cabala, e consiglia di invocare solo i tre conciliari.
Eppure in Tobia, 12, 15. “Io sono Rafael, uno dei sette angeli che stanno davanti alla gloria del sempre Signore e vanno e vengono dinanzi a lui”. In Apocalisse, 1, 4: “Grazia a voi e pace da parte di Dio che è, che era, che viene, e da parte dei Sette Spiriti che stanno dinanzi al suo trono”.

Mappa interattiva


Strutture nei dintorni
b and b
hotel
residence
Trova nei dintorni
discoteche
planetari
ristoranti
Svuota markers Reset mappa
Ti potrebbero interessare anche: PALERMO
Caletta di Ustica
Caletta di Ustica
La Caletta di Ustica è situata sul versante occidentale dell'isola, ad est della Riserva Marina di Ustica, la più significativa d'Italia. Si tratta di un'incantevole caletta non molto profonda di ciottoli bagnata da un bellissimo mare cristallino e trasparente, nonchè una de...
Cala Sidoti di Ustica
Cala Sidoti di Ustica
Cala Sidoti di Ustica è situata sul versante nord occidentale dellisola, ad ovest della Riserva Marina di Ustica, la più significativa d'Italia. Si tratta di una incantevole caletta non molto profonda di ciottoli scuri bagnata da un bellissimo mare cristallino e trasparente, nonchè...
Isola di Ustica
Isola di Ustica
Ustica è un comune italiano di 1.327 abitanti della provincia di Palermo in Sicilia. L'isola si trova nel Mar Tirreno a circa 67 km a nord-ovest di Palermo e a 95 km a nord-ovest di Alicudi, ma non fa parte delle Isole Eolie; occupa una superficie di circa 8,65 km2 con una circonferenza di...
Spiaggia Piletto
Spiaggia Piletto
La Spiaggia Piletto fa parte dei 3 chilometri di litorale del comune di Lascari ed è facilmente raggiungibile tramite la statale 113 per Messina. Il litorale si distende verso il comune di Campofelice di Roccella, non lontano dal torrente Piletto da cui prende il nome. Si tratta di una ...
Spiaggia di Gorgolungo
Spiaggia di Gorgolungo
La Spiaggia di Gorgolungo fa parte dei 3 chilometri di litorale del comune di Lascari ed è facilmente raggiungibile tramite la statale 113 per Messina o dall'autostrada in direzione Catania uscendo a Buonfornello, da dove, dopo qualche chilometro in direzione Messina, si deve svoltare a destra ...
Spiaggia Salinelle
Spiaggia Salinelle
La Spiaggia Salinelle si trova nell'area pianeggiante delle Salinelle ed è la più frequentata di Lascari. Si tratta di una lunghissima spiaggia di sabbia dorata in parte custodita ed in parte non, bagnata da un bel mare azzurro, più o meno limpido a seconda delle mareggiate estive...
Spiaggia Magaggiari di Cinisi
Spiaggia Magaggiari di Cinisi
La Spiaggia Magaggiari di Cinisi è una splendida spiaggia di sabbia finissima sul golfo di Castellamare, bagnata da un mare turchese, trasparente e cristallino, dal fondale basso e roccioso nei pressi della riva. Una spiaggia molto larga e lunga incastonata in un tratto costiero pittoresco e su...
Spiaggia di Capaci
Spiaggia di Capaci
La Spiaggia di Capaci è situata a circa 20 chilometri da Palermo e la si raggiunge tramite la A29 che porta a Trapani, uscendo al casello di Capaci, da dove è sufficiente seguire le indicazioni che portano al paese. Si tratta di una spiaggia molto lunga di sabbia bianca finissima, bagnat...
Spiaggia Sferracavallo
Spiaggia Sferracavallo
La Spiaggia Sferracavallo di Palermo è situata in una delle località marine più belle della Sicilia occidentale ed è facilmente raggiungibile seguendo da Palermo la circonvallazione che porta poi a Tommaso Natale, da dove si prosegue seguendo le indicazioni per Sferracavall...
Ricerca: Hotel Residence B&B

Cerca per provincia
Hotel nella provincia di Agrigento Hotel nella provincia di Caltanissetta Hotel nella provincia di Catania Hotel nella provincia di Enna Hotel nella provincia di Messina Hotel nella provincia di Palermo Hotel nella provincia di Ragusa Hotel nella provincia di Siracusa Hotel nella provincia di Trapani
Hotel Valderice. Tutto incluso!!
Speciale Maggio. Offerte tutto incluso a partire da 45 €. Scopri l'offerta. Visita il sito!!
Hotel a Palermo. Scopri l'offerta!
Speciale Primavera!
Soggiorni minimo 7 notti, tariffa in pensione completa: € 65,00 per notte, per persona.
Hotel con Piscina Marina di Ragusa
Due piscine per immergersi in un'atmosfera serena e rilassata. Scopri le offerte.
Speciale Residence Sciacca
Vi offriamo 1 settimana per 2 persone con sistemazione residence a 280,00 €.
Offerta Hotel Messina

Una Terrazza Privata con Vista sulla Baia di Canneto.

Monolocali da 60 €/giorno. 



Resort Modica. Hotel Ragusa.
Primavera al Parco Archeologico di Cava Ispica. Scopri i dettagli dell'offerta.
Hotel sul mare a Mondello
Una villa liberty, a pochi passi dal mare ed a pochi minuti di macchina dal centro città.
Residence sul mare a Messina
Prenota almeno 4 notti a partire dal 21 aprile, in un bilocale al costo di una singola: 36 euro a notte per 2 persone.
Agriturismo a Palermo
Camere sono fornite di servizi con doccia e aria climatizzata regolabile.Visita il sito e scopri i dettagli.

SOCIAL

Tel. +39 348 4424285
info@ecocasavacanze.it

    
Eco Casa Vacanze - Partita IVA: 02436410845 - © 2021 Tutti i diritti sono riservati
Powered by Noto Design