Per ricevere ulteriori informazioni vi preghiamo di compilare il modulo qui sotto oppure di scrivere direttamente a info@ecocasavacanze.it.

*I campi indicati con l'asterisco sono obbligatori.



HOME PAGE>COSE DA VEDERE IN SICILIA>CATANIA>BIBLIOTECH URSINO RECUPERO

Biblioteche riunite Civica ed Ursino Recupero Catania

Bibliotech Ursino Recupero

Le Biblioteche riunite Civica ed Ursino Recupero sono due biblioteche catanesi.

Le Biblioteche riunite Civica ed Ursino Recupero sono ubicate nei locali dell'ex monastero dei Benedettini di Catania e nascono dall'unione della Biblioteca Civica di Catania con la biblioteca privata del barone Antonio Ursino-Recupero. Le due biblioteche sono state costituite con Regio Decreto in data 11 maggio 1931, in Ente morale, e riunite di fatto sul finire del 1933. Il 28 ottobre 1934 erano ultimati, ed inaugurati, i lavori di restauro degli ambienti, già sede del museo benedettino appena trasferito al castello Ursino, all'ingresso ove son le scansie-vetrine bianche, la sala detta 'rotonda' ed il 'refettorio piccolo'.

La prima, la Biblioteca Civica, si era formata sulla biblioteca benedettina dell'abbazia cassinese di San Niccolò l'Arena di Catania, un convento benedettino.

La biblioteca benedettina, ricostituita dopo il terremoto del 1693, fu incamerata dal nuovo Regno d'Italia nel 1866, insieme a tutti i beni ecclesiastici. La Biblioteca Civica, a causa delle sue origini, è soprattutto caratterizzata da testi di importanza religiosa.

Responsabili della struttura, divenuta comunale nel 1869 (presa di possesso da parte del governo, dopo l'incameramento, nel febbrajo 1867, presente l'allora abate del Monastero benedettino, ora beato, Giuseppe Benedetto Dusmet): canonico Giuseppe Coco Zanghì, dal 11/7/1872; dal 1878, il canonico Francesco Fisichella. Sin dal 1893, Federico De Roberto, che ivi ambientò (e nello scrittojo a schiena d'asino che si conserva in loco, pare abbia vergato) molte pagine de I Viceré, era nominato "bibliotecario onorario". Intorno al 1902 Carmelo Ardizzoni, anche archivista comunale. Dal 1907 al 1923, direttore Vincenzo Finocchiaro. Nel 1926 Giuseppe Villaroel ebbe dal Comune l'incarico di risistemazione del museo e della biblioteca: nel 1943 egli ricorda le "immense sale polverose dove il silenzio denso di echi, a volte, pareva mosso dalle tonache e dal respiro dei monaci morti". Dal maggio 1931 al 1950 anno della morte, diresse Orazio Viola, già bibliotecario della Universitaria. Dal 1951 al 1956 direttore è Filippo Di Benedetto; dal 1956 al 1968 direttrice è Elvira Ursino; dal 1968 al 1998 è direttrice, prestigiosa ed amata per la sua passione, Maria Alessandra Salmeri. Dal 1998 ad oggi dirige Rita Angela Carbonaro.

La biblioteca Ursino Recupero rispecchia gli interessi politico-letterari del barone e conserva testi siciliani ed in particolare catanesi, dalla fine del XVIII secolo agli inizi del XIX. Molti di questi testi furono donati personalmente dal barone e quindi sono autografi.

Le biblioteche riunite Civica ed Ursino Recupero conservano più di 200.000 volumi tra cui preziose pergamene medievali trascritte dai monaci benedettini, incunaboli, cinquecentine e molti libri rari; tra questi, in particolare possiamo citare una rarissima Bibbia miniata del XIV secolo.

Conserva, inoltre, 2.471 testate giornalistiche, quasi tutte siciliane, ed accoglie parecchi fondi privati, tra i quali, il più famoso quello di Mario Rapisardi, ricco di 3.565 volumi (manoscritti e a stampa), 3.800 lettere, cimeli, quadri, mobili (che erano nel suo studio) e che s'identificarono, per il Poeta, con il vincolo terreno più fedele e più caro, continuando, quelli di Vincenzo Giuffrida, Ursino Trombatore, Geraci, Cinaselli, Saverio Fiducia, N. Fallico, U. Galante, Scammacca, Giuseppe Perrotta, G. Mirone, D'Alessandro Falzone, Lo Presti, Lorenzo Vigo-Fazio, Francesco Granata, Giacomini, F. Pezzino, il carteggio Casagrandi, i disegni di C. Sada, le carte rapisardiane di A. Tomaselli, C. Maugeri, E. Ferrante, A. Recupero, il Fondo musicale del Maestro Santonocito ed altri acquisizioni che continuano ancora oggi.

Nella sezione "manoscritti" sono stati individuati 9 manoscritti utili per il progetto, tutti compresi all'interno del XIX secolo: Francesco di Paola Bertucci, Cordaro Clarenza Vincenzo, Carlo Gemmellaro, tre manoscritti di Gregorio Barnaba La Via, Luciano Leto, Agatino Longo, Pietro Tucci.

Mappa interattiva


Strutture nei dintorni
b and b
hotel
residence
Luoghi culturali
biblioteca
Divertimento e relax
parchi divertimento
Trova nei dintorni
discoteche
ristoranti
Svuota markers Reset mappa
Ti potrebbero interessare anche: CATANIA
Spiaggia Praiola di Giarre
Spiaggia Praiola di Giarre
La Spiaggia Praiola di Giarre è incastonata nel tratto costiero del Chiancone, che si presenta come una vasta area coltivata solcata da diversi torrenti. Si tratta di una bella spiaggia di origine vulcanica contornata da un costone di tufo di notevole valore paesistico, bagnata da un bel mare a...
La Playa di Catania
La Playa di Catania
La Plaia di Catania è la spiaggia tradizionale della città, situata nella prossima periferia di Catania e facilmente raggiungibile tramite la SS114, seguendo le indicazioni che portano al mare. Si tratta di una lunga ed ampia spiaggia di sabbia dorata bagnata da un mare blu che digrada d...
Spiaggia Foce Simeto
Spiaggia Foce Simeto
La Spiaggia Foce Simeto di Catania si sviluppa completamente all'interno della Riserva Naturale Oasi del Simeto, raggiungibile facilmente tramite la SS114 da Augusta in direzione Catania, seguendo le indicazioni per l'Oasi, ben visibili prima di entrare in città, ove si lascia l'auto e si prose...
Spiaggia San Marco Calatabiano
Spiaggia San Marco Calatabiano
La Spiaggia San Marco di Calatabiano si distende nell'area costiera a sud della foce del fiume Alcantara, immersa in un'area di alta valenza naturalistica tra la foce dell'Alcantara e quella del fiume Fiumefreddo, ben conservata grazie anche al fatto che non vi è mai stata realizzata una strada...
Spiaggia del Mulino di Acireale
Spiaggia del Mulino di Acireale
La Spiaggia del Mulino di Acireale si trova in un tratto del costone roccioso della Timpa, protetto da una riserva naturale e ricoperto da una rigogliosa vegetazione a macchia mediterranea. Tutta la costa è raggiungibile tramite sentieri impegnativi, e anche raggiungere la spiaggia del Mulino h...
Museo del Cinema
Museo del Cinema
Nel primo quindicennio del ‘900 Catania divenne nota per essere sede di case di produzione cinematografica. Per tramandare la memoria di quella fortunata stagione creativa, la Provincia Regionale di Catania ha istituito il Museo del Cinema, affidando all’architetto François Confino...
Museo Paleontologico
Museo Paleontologico
L'Accademia Federiciana ha intensificato anche l'attività scientifica, concentrandosi in particolare sulla paleontologia e sulla paletnologia. Sin dalla fondazione (1996), nella sede è esposta, allo scopo di illustrare brevemente alcuni momenti significativi della storia geo-paleontologi...
Casa Museo di Giovanni Verga
Casa Museo di Giovanni Verga
Via Sant'Anna, angusta e chiassosa, si trova nel cuore della vecchia Catania, poco distante da piazza Duomo. Qui, al n.8, in una vetusta dimora a tre piani del tardo settecento, in attesa di restauro, di nobile famiglia, nacque e morì Giovanni Verga. Qui, come recita la lapide posta al 2° p...
Museo civico belliniano
Museo civico belliniano
Il Museo civico belliniano è un museo con sede a Catania, ospitato nelle sale del primo piano del Palazzo Gravina Cruyllas, una delle tante nobili residenze dei Principi di Palagonia, in piazza San Francesco, di fronte all'omonima chiesa, insieme al Museo Emilio Greco. Occupa la casa in cui il...
Ricerca: Hotel Residence B&B

Cerca per provincia
Hotel nella provincia di Agrigento Hotel nella provincia di Caltanissetta Hotel nella provincia di Catania Hotel nella provincia di Enna Hotel nella provincia di Messina Hotel nella provincia di Palermo Hotel nella provincia di Ragusa Hotel nella provincia di Siracusa Hotel nella provincia di Trapani
Offerta Hotel Messina

Una Terrazza Privata con Vista sulla Baia di Canneto.

Monolocali da 60 /giorno.


Resort Modica. Hotel Ragusa.
Primavera al Parco Archeologico di Cava Ispica. Scopri i dettagli dell'offerta.
Hotel con Piscina Marina di Ragusa
Due piscine per immergersi in un'atmosfera serena e rilassata. Scopri le offerte.
Hotel Valderice. Tutto incluso!!
Speciale Maggio. Offerte tutto incluso a partire da 45 €. Scopri l'offerta. Visita il sito!!
Speciale Residence Sciacca
Vi offriamo 1 settimana per 2 persone con sistemazione residence a 280,00 €.

Hotel a Palermo. Scopri l'offerta!
Speciale Primavera!
Soggiorni minimo 7 notti, tariffa in pensione completa: € 65,00 per notte, per persona.
Residence sul mare a Messina
Prenota almeno 4 notti a partire dal 21 aprile, in un bilocale al costo di una singola: 36 euro a notte per 2 persone.
Hotel sul mare a Mondello
Una villa liberty, a pochi passi dal mare ed a pochi minuti di macchina dal centro città.
Agriturismo a Palermo
Camere sono fornite di servizi con doccia e aria climatizzata regolabile.Visita il sito e scopri i dettagli.

SOCIAL

Tel. +39 348 4424285
info@ecocasavacanze.it

    
Eco Casa Vacanze - Partita IVA: 02436410845 - 2020 Tutti i diritti sono riservati
Powered by Noto Design