Per ricevere ulteriori informazioni vi preghiamo di compilare il modulo qui sotto oppure di scrivere direttamente a info@ecocasavacanze.it.

*I campi indicati con l'asterisco sono obbligatori.



HOME PAGE>COSE DA VEDERE IN SICILIA>CALTANISSETTA>MONUMENTO AL REDENTORE

Monumento al Redentore Caltanissetta

Monumento al Redentore
Nel 1896 nasce a Roma, in occasione dell'approssimarsi del nuovo secolo, un comitato internazionale che decide di costruire in venti città italiane altrettanti monumenti al Redentore, a simboleggiare i diciannove secoli trascorsi e il ventesimo nascente. Su proposta del canonico Pulci, Caltanissetta, per la posizione geografica baricentrica, è scelta dal comitato di Roma quale sede siciliana per la collocazione del monumento. Il 23 settembre del 1899 si riunisce per la prima volta, nel Palazzo Vescovile, il comitato nisseno, presieduto dal Vescovo della città, mons. Ignazio Zuccaro, e composto da notabili cittadini e dal sindaco Berengario Gaetani. La raccolta dei fondi ottiene generosi contributi. Il sito prescelto, la sommità del monte san Giuliano, viene in parte ceduto gratuitamente dal cav. Calafato e in parte espropriato per un ammontare complessivo di 4.500 lire. Il progetto, affidato all'illustre architetto Ernesto Basile, fu riportato graficamente su un'unica tavola, datata 1900, dal prof. Michele Cucugliata Giuliana, che aveva assistito gratuitamente ai lavori. La tavola, contenente due medaglie commemorative, è conservata presso il Seminario Vescovile. La realizzazione dell'opera, affidata all'impresa nissena Dell'Utri sotto la direzione dell'ing. Capitò, si conclude ad agosto con la collocazione della statua, giunta da Roma tramite ferrovia e trasportata fino al monte San Giuliano con enormi difficoltà, a causa della mancanza di una strada rotabile. Nel 1901, in occasione del primo anniversario dall'erezione del monumento, con la generosa donazione di 1000 lire da parte della baronessa Ajala, viene eretta una piccola costruzione in prossimità del piazzale di fronte al monumento e l'anno successivo un'altra ancora che nell'intenzione, mai concretizzata, dei canonici nisseni, avrebbe dovuto dove accogliere i pellegrini che percorrevano la "via crucis" lungo la strada che conduce al monumento.
Posizione
La scelta della sommità del monte San Giuliano, nasce dalla necessità di rendere il monumento visibile da ogni parte, e il "Redentore", come comunemente viene chiamato questo luogo dai nisseni, con il passare degli anni ha perso la funzione di luogo sacro per divenire, nelle sere d'estate, punto di ritrovo da cui godere uno splendido panorama.
Descrizione
La costruzione, a base quadrata, è composta da un basamento in pietra da taglio, lavorata a bugne, terminante in sommità con forme circolari al fine di accogliere adeguatamente la statua in bronzo del Redentore. La pietra calcarea, di colore grigio con macchie rossastre, venne estratta da un'antica cava in prossimità del luogo prescelto per l'edificazione. Il monumento, preceduto da una scalinata, ospita all'interno una cappelletta con cripta sottostante. La statua in bronzo, alta circa 5 metri, fu realizzata dalla ditta romana "Rosa e Zanazio" e riprende l'immagine del Cristo che si trova sul prospetto della basilica di San Giovanni in Laterano a Roma.

Mappa interattiva


Strutture nei dintorni
museo
Luoghi culturali
museo
Divertimento e relax
parchi divertimento
Trova nei dintorni
discoteche
ristoranti
Svuota markers Reset mappa
Ti potrebbero interessare anche: CALTANISSETTA
Museo della Settimana Santa
Museo della Settimana Santa
Il museo raccoglie le cosiddette Vare, o Misteri, i 16 gruppi statuari tardoottocenteschi in cartapesta, a grandezza naturale, che riproducono i momenti della Passione di Cristo e che il Giovedì Santo sfilano nella più imponente delle processioni della Settimana Santa nissena. ...
Museo diocesano
Museo diocesano
Il Museo Diocesano del Seminario Vescovile di Caltanissetta, fondato nel 1983 per iniziativa di mons. Giovanni Speciale e a lui intitolato, ha sede nel piano terra del Seminario Vescovile ed è diretto da don Alfonso Incardona. Il museo ospita circa cinquecento oggetti tra dipinti, tessuti,...
Museo mineralogico
Museo mineralogico
Parco letterario Regalpetra
Parco letterario Regalpetra
Sicilia: il mondo minerario con le sue zolfatare e quello contadino, fatto di masserie e borghi nel cuore di una terra arida e assolata. Riviverne le suggestioni e assaporare i paesaggi che fecero da teatro e sfondo alle pagine del grande scrittore de "Il giorno della civetta" è l'obi...
Mulino Salvati
Mulino Salvati
Il Mulino Salvati a Caltanissetta è un monumento di archeologia industriale, oggi alterato nella struttura architettonica, posto all'inizio della salita che porta al III convento dei Frati Cappuccini con l'attigua chiesa di San Michele. Il mulino e pastificio fu realizzato nel 1866, dai fr...
Miniera di Trabonella
Miniera di Trabonella
La zolfara Trabonella è una delle tante miniere che tra la fine dell'800 e l'inizio del 900 erano in attività nella provincia di Caltanissetta. Questa miniera è  testimone di periodi di floridezza e di altri di tragico lutto. Nel 1867 infatti, per uno scoppio di gas all'inter...
Museo Regionale Caltanissetta
Museo Regionale Caltanissetta
Orari ingresso : Tutti i giorni 9,00-13,00 e 15,30-19,00, ultimo Lunedì del mese chiuso Biglietto singolo intero :  4,00 € Biglietto singolo ridotto:  2,00 € Biglietto unico cumulativo:  Unico cumulativo Note: Biglietto per l'ingresso residenti nella provincia: 1,00...
Corso Umberto I
Corso Umberto I
Corso Umberto I è una via di Caltanissetta lunga 900 m con direzione nord-sud che "taglia" verticalmente il centro storico della città e insieme con il perpendicolare Corso Vittorio Emanuele lo divide in quattro quartieri. La strada ha origine a nord in Piazza Luigi Capuana,...
Corso Vittorio Emanuele
Corso Vittorio Emanuele
Corso Vittorio Emanuele è una via di Caltanissetta che fa parte dell'asse est-ovest corrispondente al percorso urbano della SS 122. Nasce da Viale Conte Testasecca all'incrocio con la Via Cavour e, con i suoi 550 mt di lunghezza, attraversa il cuore del centro storico della città, arriva...
Ricerca: Hotel Residence B&B

Cerca per provincia
Hotel nella provincia di Agrigento Hotel nella provincia di Caltanissetta Hotel nella provincia di Catania Hotel nella provincia di Enna Hotel nella provincia di Messina Hotel nella provincia di Palermo Hotel nella provincia di Ragusa Hotel nella provincia di Siracusa Hotel nella provincia di Trapani
Hotel con Piscina Marina di Ragusa
Due piscine per immergersi in un'atmosfera serena e rilassata. Scopri le offerte.
Resort Modica. Hotel Ragusa.
Primavera al Parco Archeologico di Cava Ispica. Scopri i dettagli dell'offerta.
Agriturismo a Palermo
Camere sono fornite di servizi con doccia e aria climatizzata regolabile.Visita il sito e scopri i dettagli.
Residence sul mare a Messina
Prenota almeno 4 notti a partire dal 21 aprile, in un bilocale al costo di una singola: 36 euro a notte per 2 persone.
Hotel sul mare a Mondello
Una villa liberty, a pochi passi dal mare ed a pochi minuti di macchina dal centro città.

Hotel Valderice. Tutto incluso!!
Speciale Maggio. Offerte tutto incluso a partire da 45 €. Scopri l'offerta. Visita il sito!!
Speciale Residence Sciacca
Vi offriamo 1 settimana per 2 persone con sistemazione residence a 280,00 €.
Hotel a Palermo. Scopri l'offerta!
Speciale Primavera!
Soggiorni minimo 7 notti, tariffa in pensione completa: € 65,00 per notte, per persona.
Offerta Hotel Messina

Una Terrazza Privata con Vista sulla Baia di Canneto.

Monolocali da 60 €/giorno. 



SOCIAL

Tel. +39 348 4424285
info@ecocasavacanze.it

    
Eco Casa Vacanze - Partita IVA: 02436410845 - © 2017 Tutti i diritti sono riservati
Powered by Noto Design